Servizio Eccellente
4.5/5

Disinfestazione Cimici

Insetto relativamente piccolo con una lunghezza di 5 mm e 3 mm di larghezza, dalla forma ovale, appiattito, colore marrone rossastro e antenne composte da 4 segmenti.

Ciclo biologico: le cimici del letto sono insetti notturni che si nutrono esclusivamente di sangue. Il sangue solitamente viene assunto da mammifero o da uccelli. Si sviluppano nel corso di una metamorfosi graduale (uovo – ninfe – adulto). Vivono in piccoli gruppi ed hanno la tendenza ad occupare fessure e altri piccoli nascondigli.
Le punture solitamente non è immediatamente dolorosa e non ci si accorge di essa mentre la cimice assume il pasto di sangue. Le punture solitamente si posizionano attorno agli occhi o in altre parti del volto.

Ogni maschio può fecondare più femmine nell’arco di 24 ore. Una femmina può deporre da 200 a 500 uova nell’arco della sua vita. Ne depone da 1 a 5 per giorno.
Le uova impiegano da 6 a 10 giorni per schiudere e i giovani raggiungono lo stadio adulto attraverso 5 stadi ninfali. Al fine di poter passare da uno stadio al successivo le cimice devono assumere almeno un pasto di sangue.
Il pasto di sangue richiede da 3 a 12 minuti per essere completato. Le punture solitamente si posizionano attorno agli occhi o in altre parti del volto.
Il ciclo vitale si completa in 4-5 settimane quando persistono le condizioni ottimali: 75% – 80% U.R. e 28 – 30 °C. Nell’arco di un anno si possono susseguire 4 generazioni. Il periodo necessario allo sviluppo può allungarsi notevolmente quando le condizioni ambientali cambiano (ad es. la temperatura diminuisce) o per le cimici diviene difficile assumere il pasto di sangue (assenza dell’ospite).
Gli adulti possono vivere per alcuni mesi senza alimentarsi, anche le ninfe possono farlo ma per un periodo di tempo inferiore.

Le cimici del letto tendono a vivere aggregate (per effetto della emissione di un feromone di aggregazione). Potendo occupano fessure ed anfratti il più vicini possibile al luogo ove trovano l’ospite; ad es. testata del letto, comodini, mobili, battiscopa, …. . La puntura della cimice del letto può dar luogo a infiammazione e dolore. Al momento non sono noti casi certi di trasmissione di agenti patogeni all’uomo sebbene ricerche specifiche abbiano isolato numerosi microrganismi patogeni per l’uomo dal corpo di questi insetti.
La lotta è bene venga condotta da disinfestatori professionisti esperti. Non di rado infatti a un apparente successo del primo intervento segue un periodo durante il quale l’infestazione persiste a scapito della applicazione dei prodotti insetticidi.

Lotta alle cimici:

come prevenire e combattere lo sviluppo delle cimici.

In realtà al momento attuale non è evidenziabile un singolo fattore quale elemento scatenante l’incremento di presenza di questo parassita ematofago (Cimex lectularius L.). Piuttosto si può essere propensi a ritenere che si stia verificando una concomitanza di più fattori.
Tra questi vi è potrebbe essere la frequente difficoltà incontrata da alcuni disinfestatori nel controllare con rapidità ed efficacia la presenza della cimice del letto. Questa difficoltà a sua volta può trarre origine dalla scarsa dimestichezza ad affrontare un insetto, sino a pochi anni, fa poco diffuso e la cui biologia non è sempre ben conosciuta.

Per informazioni e per fissare un appuntamento chiamaci